“La Bestia e la Bestia”. Una parentesi nera fra le parole DJ e CINEMA

Andrea G. Pinketts

La Bestia e la Bestia (Requiem per Jack lo Squartatore) è il titolo della mostra e dell’installazione entrambe curate da Philippe Daverio visibile fino a sabato 9 novembre presso la Galleria Jean Blanchaert (piazza Sant’Ambrogio 4. googlemap).
La segnaliamo perchè il tutto prende spunto dall’omonimo racconto scritto da Andrea G. Pinketts contenuto nella raccolta “Io, non io, neanche lui” (Feltrinelli, 1996). Pinketts nella sua poliedrica eccentricità si è prestato amichevolmente alle nostre telecamere per un piccolo documentario su Giorgio Scerbanenco realizzato come extra alla sonorizzazione di Milano Calibro 9 (musicata da Cl.audio) e dunque qualcosa gli dobbiamo, anche se dalla cosa il nostro mammasantissimo non vede neanche un euro (tantomeno per il doc).
Ad interpretare il racconto sono due pittrici molto diverse fra loro: Isa Pozzi e Amira Munteaunu. All’interno della galleria un reading del racconto (con la voce dello stesso Pinketts) pervaderà lo spazio ed accompagnerà la visita fra le reminescenze dei fatti di sangue che terrorizzarono la Londra del 1888. Purtroppo noi ci siamo persi l’inaugurazione, dove fra persone in abito storico e malefici conigli bianchi il nostro amatissimo s’aggirava…

Annunci

4 commenti

  1. Che dire che non abbia già detto in altri siti?
    Jean Blanchaert è il mio amico di sempre.E’un mio compagno del liceo ginnasio A.Manzoni di Milano.
    Di Andrea Pinketti condivido l’area tra “bunker” e abitazione e molti amici che a Me rimangono tali a lui un po’ meno.
    Ieri abbiamo festeggiato il compleanno di Vito Carta,fotografo amico di una volta.Infatti io c’ero Andrea no.
    Anche alla vernice della mostra c’ero e come avrei potuto altrimenti?

  2. anch’io,menestrello toscano,trapiantato a milano ho visitato la galleria.
    http://www.davidvegni.it
    http://www.leddimoredellamemoria.it

  3. http://www.ledimoredellamemoria.it
    e venerdì 20/06/2008 sarò a Telelombardia.
    Mi sa che metto radici a Milano

  4. no poi non ho messo radici a Milano:
    a Londra mi trovo . e ci rimango complice un console maremmano.O forse no.Ci voglio stare


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...